Palazzo Reali

Una nuova sede per il MASI

MASI Palazzo Reali

Niele Toroni
Impronte di pennello n. 50 ripetute a intervalli regolari, 1987
Acrilico su tela e muro, 200 x 200 cm
MASI Lugano, Collezione Cantone Ticino

Ticket on-line

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi in anteprima inviti per le inaugurazioni, promozioni e informazioni relative al programma espositivo.

Ho letto e accetto l'informativa privacy

About

Dopo oltre tre anni di chiusura per lavori di ristrutturazione riapre al pubblico la sede del MASI di Palazzo Reali.
Il primo allestimento proposto nella nuova sede documenta la storia del Museo attraverso materiali d’archivio e multimediali accanto ad una selezione di opere significative della collezione raggruppate per autore, nuclei tematici, periodi storici e correnti artistiche.
A piano terra sono esposti lo Spartaco di Vela e l’intervento in situ di Toroni, realizzato nel 1987 per l’apertura al pubblico dell’allora Museo Cantonale d’Arte e restaurato per l’occasione, una Deposizione lignea del XIV-XV secolo e un dipinto monumentale del giovane artista ticinese Marco Scorti.
Le otto sale e i due corridoi dei piani superiori accolgono invece differenti nuclei tematici su un arco cronologico che spazia da fine Trecento agli anni Cinquanta del Novecento.
Al primo piano il percorso conduce il visitatore dalla pittura religiosa di Palmezzano e Giampietrino a quella di Serodine e Mola; attraversata poi una galleria di ritratti femminili di varie epoche, si arriva al simbolismo di Berta, Rossi, Hodler e Previati e alla pittura di paesaggio a cavallo tra Otto e Novecento di Franzoni e Boccioni.
Al secondo piano trova spazio l’arte della prima metà del XX secolo: nelle diverse sale trovano collocazione le opere del Ritorno all’ordine di Funi, Casorati e Carrà; l’esperienza del Bauhaus negli scatti di Feininger e Schawinsky; le astrazioni di Ozenfant, Arp e Glarner; i cromatismi vivaci dell’Espressionismo svizzero di Scherer e Camenisch con un omaggio conclusivo al pittore e regista sperimentale Hans Richter.

Scarica il pieghevole

GALLERY

1 / 6
Fritz Glarner
Fritz Glarner, Dipinto astratto
1937-1938
Olio su tela, 119 x 111.5 cm
MASI Lugano. Collezione Cantone Ticino. Legato Louise Glarner
2 / 6
Florence Henri
Florence Henri, Finestra
1927/1977
Stampa alla gelatina ai sali d’argento, 23 x 17 cm
MASI Lugano. Collezione Cantone Ticino
3 / 6
Ferdinand Hodler
Ferdinand Hodler, Adorazione II
1893-1894
Olio su tela, 81.5 x 101 cm
MASI Lugano. Deposito Kunsthaus Zürich, Fondazione Gottfried Keller
4 / 6
Angelika Kauffmann
Angelika Kauffmann, Ritratto di dama
1800 circa
Olio su tela, 65 x 55 cm
MASI Lugano. Collezione Cantone Ticino. Donazione Barone Eduard von der Heydt
5 / 6
Pietro Rizzoli (detto Giampietrino)
Giovanni Pietro Rizzoli (detto Giampietrino), Natività con due angeli
1530-1535
Olio su tavola, 123.5 x 97.7 cm
MASI Lugano. Collezione Cantone Ticino. Donazione Stadt Zürich
6 / 6
Xanti Schawinsky
Xanti Schawinsky, Optical Structure – Ritratto d’uomo
1943
Stampa alla gelatina ai sali d’argento, 25.5 x 26.8 cm
MASI Lugano. Donazione Giancarlo e Danna Olgiati

Acquista i biglietti

Ticket on-line

Il Museo

Il Museo d'arte della Svizzera italiana (MASI Lugano), fondato nel 2015, in pochi anni si è affermato come uno dei musei d'arte più visitati in Svizzera, ponendosi come crocevia culturale tra il sud e il nord delle Alpi, tra l'Europa latina e quella germanica. Nelle sue due sedi – quella presso il centro culturale LAC e quella storica di Palazzo Reali - offre una ricca programmazione espositiva con mostre temporanee e allestimenti della Collezione sempre nuovi, arricchiti da un programma in più lingue di mediazione culturale per visitatori di tutte le età. L’offerta artistica è arricchita dalla collaborazione con la Collezione Giancarlo e Danna Olgiati - parte del circuito del MASI - interamente dedicata all'arte contemporanea. Il MASI è uno dei musei svizzeri sostenuti dall'Ufficio federale della cultura ed è anche uno degli "Art Museums of Switzerland", il gruppo di musei selezionati da Svizzera Turismo per promuovere l’immagine culturale del Paese in tutto il mondo.

MASI Lugano

Museo d'arte della Svizzera italiana
Palazzo Reali - Via Canova, 10 - 6900 Lugano, Svizzera

ORARI DI APERTURA
Da martedì a domenica
13:00–17:00.
Chiuso lunedì

INFO
Tel +41 (0)58 866 42 40
Mar-Dom
13:00-17:00

BIGLIETTI
Ticket on-line

INGRESSO MOSTRA
Intero: Chf 8.– / Ridotto: Chf 6.– (AVS/AI, over 65 anni, gruppi, studenti 17–25 anni)

Gratuito: Minori di 16 anni, ogni primo giovedì del mese dalle 13.00 alle 17.00

BIGLIETTO COMBINATO (entrata sede LAC e Palazzo Reali)
Intero: Chf 24.– / Ridotto: Chf 19.–

VISITE GUIDATE
Gratuita per singoli visitatori ogni domenica su prenotazione on-line.

Visite guidate per gruppi
In italiano: Chf 150.–
In francese, tedesco o inglese: Chf 200.–

Visite guidate combinate per gruppi
In italiano: Chf 250.–
In francese, tedesco o inglese: Chf 300.–

INFO E LISTA RIDUZIONI
Sito: www.masilugano.ch
Tel: +41 (0)58 866 42 40
Email: info@masilugano.ch

Consigli utili per la visita: borse con dimensioni superiori a 40x40x20cm, trolley e zaini dovranno essere depositati nel guardaroba.

SCUOLE
Scuole del Cantone Ticino e Grigioni Italiano
Ingresso + visita guidata: gratuiti

Altre scuole
Minori di 17 anni
Visita in italiano: Chf 80.– per gruppo; In francese, tedesco o inglese: Chf 100.– per gruppo

17–25 anni
Ingresso + visita in italiano: Chf 18.– a persona; In francese, tedesco o inglese: Chf 20.– a persona

PRENOTAZIONI
Gruppi e Scuole
Tel +41 (0)58 866 42 30
Email: lac.edu@lugano.ch

MEDIAZIONE CULTURALE
Calendario completo delle attività: www.edu.luganolac.ch